cloud my voice solutions

cloud computing

CLOUD

cloud. 

Il Cloud indica la distribuzione di servizi di calcolo attraverso la piattaforma di internet. Le diverse opzioni esistenti garantiscono importanti vantaggi da un punto di vista economico, delle prestazioni, dell’affidabilità e della scalabilità. Le tre opzioni sono il cloud pubblico, privato e ibrido.

public cloud solutions my voice

Public Cloud

Quando si parla di Public Cloud si intende la modalità più comune del servizio. Le risorse, come i server e le risorse di archiviazioni, sono infatti gestite da provider di servizi cloud di parti terze e sono poi distribuite attraverso internet.

 

 

 

Vantaggi

R

Costi ridotti

Non è necessario comperare hardware o software in quanto si paga solo il servizio usato. Inoltre è il provider dei servizi a fornire la manutenzione;

R

Scalabilità quasi illimitata

Sono disponibili risorse On Demand per permettere all’azienda di soddisfare le proprie esigenze;
Affidabilità elevata: una vasta rete di server è presente nel caso vi siano errori.

R

Affidabilità elevata

 Una vasta rete di server è presente nel caso vi siano errori.

Private Cloud

Il Private Cloud è rappresentato dalle risorse di calcolo usate soltanto da un’azienda. È situato fisicamente nel data center dell’azienda o, eventualmente, viene ospitato da un provider di servizi di parti terze. A differenza di quello Public, nel Private Cloud i servizi e l’infrastruttura sono sempre gestiti in una rete privata, mentre l’hardware e il software sono dedicati solo all’azienda. Così facendo, Private Cloud viene personalizzato in base alle richieste dell’azienda in questione.

 

Vantaggi

R

Grande flessibilità

Ll’azienda personalizza il proprio Cloud in base alle proprie esigenze.

R

Sicurezza sempre più forte

Le risorse non sono condivise con altri e di conseguenza la sicurezza può essere alzata a proprio piacimento;

R

Scalabilità elevata

I Private Cloud offrono la scalabilità e l’efficienza di un cloud pubblico.

Hybrid Cloud

L’Hybrid Cloud è la terza e ultima categoria del mondo Cloud e deriva dall’unione delle qualità di quello Public e di quello Private. In un Hybrid Cloud, infatti, i dati possono muoversi tra quelli Public e Private, garantendo una maggiore flessibilità e più possibilità a livello di distribuzione. In questo modo può essere utilizzato quello Public per un determinato servizio e quello Private per un altro, in base alle necessità dell’azienda.

 

Vantaggi

R

Controllo & Flessibilità

L’azienda decide come strutture il proprio servizio Cloud, decidendo quale infrastruttura tenere per le parti riservate

R

Semplicità

L’azienda può rendere meno complesso il passaggio al cloud eseguendo una migrazione graduale di alcuni carichi di lavoro alla volta.